Da Nòva-IlSole24Ore, “Il virtuale come medium. Dall’evento View Conference il regista Flavio Parenti racconta come imparano a convivere webserie interattive e film game”.

Vi segnaliamo l’interessante articolo di Simone Arcagni, uscito per Nòva – Il Sole 24 Ore, sull’uso delle più recenti e promettenti tecnologie digitali, come la realtà aumentata dei Google Glass e la realtà virtuale di Oculus Rift e Morpheus, per creare storytelling sempre più immersivi, sempre più contaminati strutturalmente con il mondo dei videogame. Simone Arcagni ne parla con Flavio Parenti, autore della web serie interattiva Days: The Crossmovie, in occasione della sua recente partecipazione a VIEW Conference 2014 di Torino (13-17 Ottobre)

…L’orizzonte è la sperimentazione di ambienti narrativi immersivi, individuali e interattivi, come le grandi saghe game o la possibilità coinvolgere l’utente con tecnologie immersive…

Per leggere l’articolo, cliccate sul seguente LINK.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...