Gli appuntamenti di IMMaginario WebFest: incontri, tavole rotonde, focus sui nuovi media e le web serie.

Dopo aver segnalato i tre workshop che si terranno in quest’edizione di IMMaginario WebFest (qui, assieme alle modalità d’iscrizione), richiamiamo l’attenzione agli incontri che caratterizzeranno quest’edizione del Web Fest di Perugia. Studiosi, giornalisti, videomaker, web artist parleranno del futuro dei media, dei linguaggi sperimentali e dei formati che ibridano web, televisione e cinema. Verranno presentati progetti originali e creativi che ci indicheranno le direttive verso le quali si stanno rivolgendo la cultura mediale e il suo linguaggio.

Ecco alcuni degli appuntamenti da non perdere:

7 Novembre alle 17.00, Centro Camerale G. AlessiIl progetto FUTOUR si presenta.

Riccardo Milanesi e Domenico Morreale presentano il loro progetto. Futour è il primo esperimento italiano di crowdstorytelling, finalizzato alla creazione di un universo finzionale partecipato, che possa dare vita a molteplici contenuti mediali (webseries, comics, fan fiction, alternate reality games). Futour è un progetto transmediale di fantascienza, in cui la tecnologia innovativa è l’espediente per scatenare discussioni e partecipazione su temi come la fiducia, la speranza, la disillusione nei confronti del presente e del futuro.

7 Novembre alle 18.30, Centro Camerale G. Alessi: VEDOZERO:70 adolescenti, 70 telefoni cellulari, 70 realtà.

VedoZero è un docufilm realizzato da Andrea Caccia in alcune scuole milanesi. Il film, che vede protagonisti 70 ragazzi chiamati a riprodurre con i cellulari momenti di vita, presenta una trama che, attraverso un sottile filo conduttore, riesce a immergere lo spettatore nel labirintico mondo giovanile.

8 Novembre alle 16.00, Centro Camerale G. AlessiI Webdoc

Massimo Arvat, Riccardo Staglianò, Elena Testa e Emanuela Zilio faranno luce sulla molteplicità di pratiche, forme e modi che definiscono il web doc, ossia il documentario per il web: il reportage giornalistico, costruito come una raccolta di dati e informazioni proposte secondo un modello non-lineare e interattivo; gli archivi di film di non-fiction; opere di non-fiction che si ibridano con i game e i siti web. Contenuti ibridi che usano la data visualization, che possono avere scopi informativi, didattici, educativi. Si tratta di un territorio vasto ancora poco esplorato.

8 Novembre alle 23.00, Teatro MorlacchiWeb Series –  The Heroes

Un incontro corale nel quale verrà presentato il meglio delle produzioni italiane organizzato con la collaborazione di Sviluppumbria. Ospiti d’eccezione come The Pills, I Licaoni, Ludovico Bessegato, La Buoncostume, Lucia Mascino, Bebo Storti, Claudio Di Biagio, che presenteranno i loro ultimi lavori.

9 Novembre alle 12.30, Centro Camerale G. AlessiThe Ushers torna a Perugia

L’inedita struttura narrativa e produttiva, articolata per realizzare una serie ambientata in quattro continenti (Europa, Africa, Asia e America), per un totale di nove Stati del mondo, è stata oggetto della XXI edizione del FilmForum Udine Gorizia, festival internazionale dedicato alla cultura cinematografica e alle arti visive contemporanee nel corso di una tavola rotonda sul tema dei nuovi media e delle nuove forme di espressione, cui la coppia di autori catanesi è stata invitata ad illustrare la propria case history.

9 Novembre alle 17.00, Teatro MorlacchiProiezione Dylan Dog – Vittima degli eventi

Dylan Dog Vittima degli Eventi non è semplicemente un fan movie sul celebre Indagatore dell’Incubo ideato da Tiziano Sclavi, ma un vero e proprio tentativo di ridare dignità cinematografia al fumetto soprattutto dopo la deludente Dylan Dog – Il film(2010) di Kevin Munroe, considerato dai fan un vero e proprio tradimento. Quindi è facile comprendere perché tutti i riflettori sono puntati verso questa coraggiosa pellicola di Claudio Di Biagio e Luca Vecchi che, per quanto fedele nei personaggi, cerca di darne nuova linfa vitale attraverso le ambientazioni classicheggianti della vecchia Roma, scelte per aggiungere atmosfere di orrore e mistero, e le complicazioni di un lavoro precario dei liberi professionisti.

9 Novembre alle 17.30, Centro Camerale G.AlessiRipensare Internet. Il web sta impoverendo la classe media.

Riccardo Staglianò, a 20 anni dalla nascita di internet, parla di alcuni degli effetti collaterali della splendida invenzione. Uno su tutti: l’impoverimento della classe media.

Stay Tuned!!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...