Vueb Seris: il primo web doc sulle web serie. Intervista a Simone Verrocchio e Claudia Boccabella

Simone Verrocchio e Claudia Boccabella sono due ragazzi che hanno avuto un’idea davvero brillante: girare un documentario, anzi, un web documentario seriale, sulla scena italaina delle web serie prendendo in considerazione il punto di vista dei loro stessi autori. Dalle interviste, montate in pieno stile “web”, emergono questioni cruciali per lo scenario web seriale italiano: la difficoltà della produzione, il mantenere l’attenzione del pubblico, l’innovazione del linguaggio e dei tempi comici, la creazione di contenuti che siano nuovi, freschi e originali rispetto ai vari “Don Matteo” che popolano i palinsesti dell’immortale tv generalista.

Le prime due puntate di Vueb Seris sono online sul canale YouTube (qui). Abbiamo incontrato Claudia e Simone durante il Roma Web Fest, e ci siamo fatti raccontare come è nata l’idea di fare questo documentario.

Simone: L’idea è  nata dalla volontà di raccontare una generazione, la nostra, di creativi, e quindi parlare delle serie web dal punto di vista dei loro autori. Abbiamo visto che nel panorama attuale ancora non c’era una testimonianza simile, che mettesse 

insieme tante diverse realtà. E allora ci siamo detti “perché non farla”, volevamo divertirci, visto che siamo malati di serie, soprattutto di serie web. Abbiamo iniziato cominciando a restringere il campo alle serie notoriamente di successo. poi abbiamo contattato gli autori per vedere se erano interessati, e abbiamo avuto subito ricevuto dei riscontri. Senza il primo sì della Buoncostume il nostro progetto non sarebbe iniziato,  e siamo contenti del successo che stanno avendo con il candidato. Noi , quindi , capirai siamo i primi fa di quelli che abbiamo intervistato.

Claudia: La cosa che volevamo era quella di farli parlare in un ambiente a  loro familiare, lasciandoli parlare a ruota libera. Come si vede, l’impronta è quella molto colloquiale, non ci piaceva l’idea di fare interviste a distanza, aspettare le risposte, insomma di essere  “distaccati”  che è un qualcosa non  pertinente al mondo delle web serie.

Simone: Abbiamo voluto mostrare il loro duro lavoro, nel senso che loro ci mettono soprattutto la faccia. E se il “comedy” è uno dei generi che va per la maggiore, allora si ha l’impressione che venga fuori il lato più “easy”, superficiale, del loro lavoro, invece sono ragazzi che si sbattono dalla mattina alla sera: hanno a che fare con le produzioni, con il pubblico in maniera immediata..insomma è duro lavoro, pensa a mantenere i contatti con i social.. immaginati chessò i grandi registi, un Salvatores, un Tornatore, un Avati che fuori dalla sala cineatografica si mettono ad accogliere il loro pubblico e a rispondere alle loro domande.

..non resta che seguire i prossimi episodi di Vueb Seris!!

Per vedere il trailer di Vueb Seris, cliccate il seguente LINK.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...