Burkland: la webserie immersiva da vedere sullo smartphone

Burkland di Gregory Beghin ha vinto il contest Appel à projets lanciato lo scorso aprile da RTBF Interactive (Radio-Télévision belge de la Communauté française): un budget di 100.000 euro per la produzione di 10 nuovi episodi che andranno in onda in primavera sulla web tv belga.

La storia è quella di un horror carico di tensione e paura che richiama da vicino il modello di The Blair Witch Project, infatti la storia è ricostruita dai video ritrovati nello smartphone di una giovane coppia in luna di miele scomparsa. A decretare la vittoria della serie è stato il pubblico che ha scelto e votato l’episodio pilota migliore tra quelli di quattro webserie in competizione. Ed è interessante notare come il pubblico abbia preferito un horror a fronte delle altre tre accattivanti comedy in competizione, Couples en thérapie, Genius e Has Been…forse perché Burkland è immersiva e offre un’esperienza sensoriale di grande tensione.

La serie ha la particolarità di essere stata girata in gran parte dagli stessi attori con un iPhone 6, ed è stata progettata per essere vista proprio su uno smartphone. L’intenzione è quella di immergere plurisensorialmente lo spettatore nel mondo di Burkland: il pubblico che guarda la serie sullo smartphone avrà la sensazione di avere in mano il cellulare della coppia scomparsa. Inoltre il mix audio utilizza la sintesi binaurale, una tecnica che consente di spazializzare il suono offrendo una migliore esperienza immersiva nel mondo della web serie quando si usano le cuffie o gli auricolari.

Per immergervi nel pilot, cliccate il seguente LINK.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...