Excape Martina: una Facebook Live Series firmata da Riccardo Milanesi

All’interno del ricco programma della quarta edizione del Roma Web Fest (30 settembre – 2 ottobre – presso il Museo delle Arti del XXI sec – MAXXI) segnaliamo l’anteprima di Excape Martina, la nuova Facebook Series di Riccardo Milanesi.

Excape Martina prende spunto dal genere thriller-horror dell’home invasion di film famosi come Funny Games, The Strangers, Them, You’are the Next, ecc.. e lo adatta al mondo della comunicazione di Facebook, usando l’app per il live streaming, e ottenendo una narrazione digitale profondamente interattiva, dove gli utenti aiuteranno la protagonista a salvarsi, facendola scappare da una stanza.

La storia alla base dello live storytelling è essenziale, mentre l’interazione e la partecipazione sono profonde:

Martina si sveglia in una casa che non conosce. Non capisce cosa sia successo, sul tavolo c’è uno smartphone che sta trasmettendo le immagini in diretta su Facebook e un biglietto con scritto “Hai 16 minuti per uscire viva da qui. Chi ti aiuterà?”.

Dovrà cercare di salvarsi chiedendo l’aiuto degli spettatori che la seguono in diretta.

La storia di Excape Martina sarà presentata il 1 Ottobre alle 15 in diretta, attraverso un video live sulla pagina Facebook: www.facebook.com/excapemartina Tutto si svolgerà in tempo reale per circa 20 minuti. Gli spettatori potranno seguirla e interagire con la protagonista in diretta sul loro smartphone, sia in una sala del Roma Web Fest, sponsor dell’evento, sia da casa. Mentre, per chi volesse prenotarsi e partecipare all’EventoLive, basta scrivere a excapemartina@romawebfest.it

Riccardo Milanesi si occupa da anni di digital e transmedia storytelling, collaborando con realtà produttive per la televisione, l’editoria e il web. È stato autore di sit-com per Magnolia e nel 2008 ha vinto il Mystfest come migliore soggetto originale. È ideatore e regista de L’Altra (2010), la prima Facebook series, premiata al L.A. WebFestival e al Marseille Webfest. Nel 2013 ha progettato Aequilibrium, assieme a Domenico Morreale, il primo alternate reality game italiano dedicato alla promozione culturale del territorio, sempre assieme a Domenico Morreale lavora all’ARG Futour 2045, e lo scorso Natale ha sfornato la smartphone series Canto di Natale. Questo breve curriculum dimostra l’attenzione di Riccardo Milanesi nei confronti della sperimentazione di nuove sinergie tra tecnologie, web, piattaforme e storytelling, andando a indagare i potenziali finzionali e narrativi dei nuovi strumenti per la comunicazione e l’intrattenimeno 2.0.

Con Excape Martina, L’autore arricchisce la Facebook series con la dimensione live, e quella dell’interactive gaming, creando così un nuovo oggetto mediale: una Facebook Live series. Inoltre, è interessante sottolineare come la dimensione “live” si leghi narrativamente alla sopravvivenza del personaggio protagonista, lasciando intendere la capacità del digital storytelling di confrontarsi con alcuni dualismi tradizionali, quali vita-morte, presenza-assenza, realtà-finzione, ecc..

Excape Martina, dunque, esplora linguaggi e modalità di interazione online e offline: da un lato, lo storytelling interattivo e partecipativo che trova sui social la sua naturale espressione, dall’altro, l’esperienza dal vivo delle Escape Room, eventi organizzati in diverse città d’Italia e del Mondo, in cui alcune persone, chiuse in una stanza, devono risolvere degli enigmi per uscire entro un tempo stabilito. E vuole essere anche una riflessione sul rapporto che abbiamo con i social network e che abbiamo tra di noi dentro i social network, dove l’etica che accompagna le dinamiche relazionali nella vita reale, viene spesso distorta.

Exacape Martina viene fuori sei anni dopo la prima Facebook series di Riccardo Milanesi, L’altra: primo tentativo dello storyteller di riflettere sul rapporto tra individui e social network. Nel 2010, quando è uscito L’altra non era ancora possibile comunicare su Facebook attraverso video in diretta, ma era possibile raccontare una storia in tempo reale su Facebook.

L’Altra,  non è stata semplicemente postata sulle pagine del social network, ma ne ha utilizzato gli strumenti di comunicazione: la storia, infatti, è stata raccontata attraverso video, commenti e fotografie postati sul profilo di Martina Dego, la protagonista. La serie è stata premiata al Los Angeles WebSeries Festival, è stata selezionata per il Marseille Webfest ed è stata invitata al Roma Fiction Fest e al Festival del Cinema di Venezia. Ha ricevuto critiche positive sul Corriere della Sera, su Wired e su diversi blog specializzati.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...