Sanguigna: la morte dietro schermo

Cosa faresti vedendo un ragazzo ucciso con una matita infilzata sul collo? Beh, la risposta sorge spontanea, ovviamente andresti a denunciare l’accaduto subito alla polizia. Ma se invece volessi tu stesso scoprire chi si cela dietro quell’omicidio? Se tu stesso volessi conquistare la gloria e il successo di quella scoperta? In quel caso, come nel caso della webserie in questione Sanguigna attueresti un piano e una strategia per scoprire, soltanto con l’aiuto dei tuoi amici, l’assassino; ma sarà una buona idea?

Questa più o meno è la sorte che toccherà ai protagonisti di Sanguigna: sei ragazzi scoprono un blog nel quale vengono pubblicati misteriosi ed enigmatici disegni che sembrano prevedere degli omicidi prima che essi si compiano. Sanguigna è una webserie horror-thriller composta da 10 puntate di circa 9 minuti ciascuna, e ambientata a Milano nella zona dei Navigli e diretta da Vito Trecarichi in collaborazione con Lombardia Film Commission, Accademia della Scala, Croce Rossa Italiana e Agr Factory. Come si percepisce già dal titolo non si tratta di episodi di tranquillità, felicità e amore: si tratta di una webserie di alta tensione caratterizzata dall’abbondante presenza di sangue. Le puntante intrecciano e mescolano horror e disegno: infatti le varie morti che si susseguiranno, saranno anticipate proprio dal caricamento su un blog (chiamato appunto “Sanguigna”) dei disegni, redatti con la tecnica della matita sanguigna, raffiguranti la vittima proprio nella maniera in cui morirà.

Lo spettatore scruta ed assiste interessato e con grande curiosità le diverse fasi (più o meno sempre presenti in ogni puntata) che compongono la webserie: iniziando dalla fase anteposta al disegno, continuando con la parte inerente la preparazione del disegno da parte dell’assassino, per poi concludersi nella vera e propria azione di uccisione della vittima proprio come viene raffigurato nel disegno caricato sul blog. Sanguigna si sviluppa sulla scia di un cinema che sfrutta i mezzi di comunicazione come veicolo di trasmissione e diffusione dell’horror – basta ricordare il famoso esempio di The Ring. La curiosità nei confronti di questa inquietante scoperta condurrà i giovani protagonisti pericolosamente vicini a diventare le prossime vittime e a mettere in pericolo la loro stessa innocente vita.

Sanguigna racconta essenzialmente il percorso di un viaggio nei profondi meandri della mente perversa e orrida del serial killer, la cui lucida follia, visibile chiaramente nei suoi disegni, porterà protagonisti e spettatori a scoprire l’orrore in una forma e in delle sembianze inimmaginabili. Con una colonna sonora da brividi e una suspense crescente, puntata dopo puntata, ci si chiede con estrema ansia chi si celi dietro la figura del killer, e quando finalmente sembra esser svelato il mistero, Vito Trecarichi costruisce un finale mozzafiato, imprevedibile, da lasciar tutti con i brividi sulla schiena.

Sanguigna sarà presentata questo mese all’interno del Sicily Web Fest.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...