Milzaman: il supereroe dello street food palermitano

La Maladolescenza è il nome del collettivo che ha realizzato i tre episodi di questa grottesca web-serie ambientata a Palermo. Il primo episodio, lanciato a dicembre del 2015, narra la genesi di Milzaman, bizzarro supereroe alter-ego di Tony Scalici, di professione “meusaro” (venditore di panini con la milza), che, sepolto da un carico di immondizia, subisce una mutazione in stile Marvel: avrà il potere di scagliare dal suo polso fette di milza contro la famiglia mafiosa che lo vessa con le richieste di pizzo.

Già nell’idea di partenza è palesata l’associazione ai B-Movies della Troma Entertainment, con particolare riferimento a The Toxic Avenger, che si mischia alle varie citazioni fumettistiche, pulp, passando per Zorro e gli evidenti debiti al cinema di Ciprì e Maresco.

Un pastiche di più linguaggi appartenenti al mondo dell’exploitation e del trash, ben adattati alla realtà palermitana colta nei suoi scorci più degradati, tra graffiti scurrili e macchinette del video-poker, per un’ambientazione e un’atmosfera che permettono anche ai momenti in cui affiora una certa naïveté di non sfigurare troppo.

Le intuizioni migliori  derivano soprattutto dalla “palermitanizzazione” di certi tropi del genere comic, grazie anche al ricorso a giochi di parole: ecco allora che il gesto del “cornuto” è perfettamente calcato sulla mossa dell’Uomo-Ragno, le “arancine bomba”, leccornia locale, esplodono sul serio, e il sicario orientaloide proviene dal quartiere ZEN (Zona Espansione Nord, come resistere all’omonimia!). I dialoghi sono in dialetto stretto, ma la fruizione è supportata da sottotitoli in Italiano.

Il terzo e conclusivo episodio è stato caricato a maggio 2017 con anteprima a Milano durante un apposito evento opportunamente battezzato “Palermitan Beauty”. Già al Rome Web Awards e ad altri festival, dove ha partecipato con i primi episodi ottenendo anche dei premi, la serie è stata selezionata per il Sicily Web Fest 2017.

Calogero Gambino

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...