“L’occhio della macchina” da oggi in libreria.

Esce oggi il secondo libro per Einaudi di Simone Arcagni, L’occhio della macchina.

Il libro è un viaggio nella visione dei computer, nelle tecniche, nei software, nei programmi per cercare di definire la logica, la ragione, la “filosofia” della macchina che vede.

Passando da campi di studio come l’Imaging e la Computer Vision per arrivare all’Intelligenza Artificiale e alla Filosofia digitale, L’occhio della macchina definisce un percorso che affronta il nostro rapporto con i computer, la comunicazione, l’informazione, la creatività.

Il libro prova a definire le logiche dominanti della visione nella società dei computer e lo fa costruendo un percorso che esplora le storie dell’Informatica e della Cibernetica, entra nei meccanismi della Computer Graphics, analizza la Realtà virtuale e la Realtà aumentata proponendo un lettura che avvicina l’Informatica alla Filosofia.

L’occhio della macchina è anche un contenitore di storie: dalla nascita della Computer Vision dentro i laboratori di Intelligenza Artificiale attraverso i primi programmi visivi per i computer, i giochi in Computer Graphics, gli esperimenti della Software Art e della Digital Art, raccontando di app e di software, di droni che imitano la vita, di caschi che leggono il pensiero, la vista e la vita sintetica e la biologia digitale.

Un viaggio nel nuovo che parla delle meraviglie delle tecnologie, parla di noi, di come vediamo le cose, della nostra società, della nostra cultura, della nostra cultura visuale e, di conseguenza, della visione del mondo al tempo del digitale.

Trovate la scheda del libro qui

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...