Il Polo del ‘900 inaugura la mostra #FuturiPassati

Appuntamento al Polo del ‘900 con la mostra Futuri passati:
viaggio fra parole, immagini, visioni del futuro,
fra ‘900 e 2000

Inaugurazione:
29 marzo 2019, ore 18.00, Sala 900
Via del Carmine, 14

Nel corso del Novecento, intellettuali, scrittori, artisti, registi si sono interrogati su quello che sarebbe accaduto nel lontano 2000. Così hanno cominciato ad immaginare futuri mondi possibili, città fantastiche e ipertecnologiche, una quotidianità dominata da macchine volanti e robot tuttofare. Da un lato, queste visioni di futuro sono state il frutto di suggestioni fantastiche e fantascienza; dall’altro, hanno preso vita dall’osservazione della realtà circostante, dal progresso crescente e dalle tecnologie in evoluzione.
Difatti, non è un caso che nel corso del Novecento, contraddistinto da un impatto scientifico e tecnologico senza pari, comincia a prendere forma la “Futurologia”, una disciplina che a differenza della fantascienza non inventa mondi fantastici, ma trae le sue radici nei discorsi scientifici e muove le proprie considerazioni a partire da un’approfondita conoscenza della tecnologia contemporanea. Con l’avvento del 2000 e della rivoluzione digitale torna la necessità di immaginare il futuro, cercando di “prevedere” cosa ci aspetta nel prossimo domani.
La mostra Futuri Passati, che inaugura il 29 marzo alle ore 18.00, presso il Polo del ‘900, nell’ambito di Biennale Democrazia, offre una panoramica della Futurologia declinata tra letteratura, arte, immagini e cinema, con un duplice sguardo. Da una parte il ‘900 che guarda il 2000, secolo della rivoluzione industriale matura, il secolo dell’atomica e del nucleare, dei primi calcolatori e dello sviluppo delle società evolute. E dall’altra il 2000 con il digitale che sente la necessità di sostenere il cambio di paradigma della nuova rivoluzione tecnologica. Intorno alle parole: utopia, distopia, città, scienza e tecnologia si apre un percorso espositivo che racconta la società occidentale contemporanea e il suo modo di specchiarsi, di proiettarsi e di narrarsi.
La mostra Futuri passati è realizzata con la curatela scientifica del docente Simone Arcagni, con Polo del ‘900, nella cornice di Biennale Democrazia, in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà, il MUFANT – MuseoLab del Fantastico e della Fantascienza di Torino; con la partecipazione dell’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e il sostegno della Compagnia di San Paolo. Con il patrocinio di RAI e materiali provenienti da Rai Teche.
All’inaugurazione, cui partecipa Alberto Sinigaglia, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti Piemonte, segue il dibattito con il docente universitario, e curatore della mostra, Simone Arcagni; lo scrittore Giuseppe Genna, coordinati da Alessandro Bollo, direttore del Polo del ‘900, che a partire dai contenuti della mostra, sollecitano una riflessione sulle visioni possibili che il nostro presente permette per il futuro.
La mostra è ad accesso gratuito e sarà visibile dal 30 marzo al 7 aprile 2019.
Gli orari di apertura al pubblico: 30/31 marzo dalle 9.00 alle 21.00; 1/7 aprile dalle 10.00 alle 18.00.

Il Polo del ‘900 è sostenuto da:

Ufficio stampa Fondazione Polo del ‘900
Sonia Vacca│ sonia.vacca@polodel900.it │cell. +39 335 69 90 571
Per ulteriori info│ www.polodel900.it

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...